Crazy Phrases #9

Ben ritrovati amici, questo sabato, con la decima puntata della rubrica Crazy Phrases , ideata e coordinata da me e da Vale del blog  Esplosione di pensieri. Prima di tutto, però, vorremmo chiedere umilmente scusa a tutti voi per aver saltato tre appuntamenti consecutivi di questa rubrica. Cerchiamo comunque di giustificarci, dal momento che sia io che la mia gemellina siamo state via per passare le vacanze dai nostri parenti, e non abbiamo fatto in tempo ad avvertirvi >.<
Detto ciò, penso sia giunto il momento di ricordare  le regole del giochino:
1. Per prima cosa prendete tre libri dalla vostra libreria;
2. Apriteli e leggete la prima frase
che vi capita sott’occhio; 
3.Trascrivete quindi le tre frasi,
indicando il libro di provenienza;
4. Otterrete così una mini storiella,
forse senza senso ma ugualmente divertente.
5. Se proprio non riuscite a dare un senso
alla frase che avete ottenuto,
poteve pescarne altre due da uno dei tre libri di partenza.
Ecco le nostre storielle della settimana  ^-^
Frase di Yvaine :
Arya si chinò a raccogliere una foglia secca che sbriciolò fra le dita. (Eldest)
– <<Mi dica un’altra cosa. Lei che passeggia tutto il giorno e tutta la notte per il mare, non avrebbe incontrato per caso una piccola barchettina con dentro il mi’ babbo?>> (Pinocchio)
– <<Certo che no!>> Mallory infilò la scarpa nella tasca della felpa. (Spiderwick)

 
Frase di Vale :
– La lupa scosse la testa come una frusta, riuscendo a liberarsi della morsa della donnola e lanciandola in aria. ( Zanna Bianca )
– Il silenzio era raggelante. Si intuiva che qualcosa di terribile doveva essere successo. ( Demetrio il Bizantino)
– Harry fu percosso da un brivido di terrore; era certo che stava per pagare caro quanto era appena successo ( Harry Potter e l’Ordine della Fenice
E anche quest’oggi abbiamo finito!
Vi ricordiamo che potete partecipare anche voi al giochino, con un commento in uno dei due blog. Speriamo che le vostre vacanze stiano proseguendo bene, e che abbiate un piccolo ritaglio di tempo libero per seguire la nostra rubrica xD
Ciaooo!!

Photo Contest #1: Rullo di tamburi per il VINCITORE!

Fiuuu, è un miracolo, ancora non ci crediamo, ma questo contest fotografico è finalmente, definitivamente concluso!
Yvaine bisbiglia: “Sembrava impossibile, ma ce l’avevamo fatta.” Scusate, mi è venuto così u.u Sono la solita, lo so >_>
Cooomunque, riprendendo, anche per questo contest io e la mia sorellina Mirial del blog Sogni di una notte di Luna piena dobbiamo ringraziare i partecipanti che ci hanno permesso di lanciare questa nuova sfida, sperando che vi sia piaciuta, nonostante tutti i disguidi che abbiamo avuto. ^^
Ma perché continuare a ricordare le “disgrazie” proprio quando le trombe stanno per acclamare il vincitore di questo duello all’ultimo sangue? 😉

E allora che rullino i tamburi, che le trombe squillino in onore di Alice, colei che porterà a Stargazer’s Tides il premio di questa vittoria!

L’acqua non smette mai di scorrere. La pioggia cade […] Evapora, come un’anima, nelle nuvole. 
E poi, come tutto il resto, ricomincia da capo. (“La custode di mia sorella”, Jodi Picoult)

Allora.. Abbiamo premiato questa foto per la sua originalità e particolarità, e ovviamente per la scelta della frase che abbiamo apprezzato molto e che ha reso la foto ancor più suggestiva.
Quindi davvero complimenti Alice per l’ottimo lavoro che hai fatto!! ^^
E siamo dunque felici di assegnarti questo banner come premio, da sfoggiare sul tuo blog 🙂

Come al solito, per correttezza, vi mostriamo anche le altre foto dei partecipanti. Ricordiamo che l’ordine è puramente casuale e non rappresenta nessun gusto personale.

 Ecco la foto di Veronica del blog Wonderful Wonder World

Look up and get lost
La foto di Bella del blog The library of dreams

“Livide, gonfie, le nuvole coprivano il cielo. 
Sotto il loro immenso volume, la terra si appiattiva; 
e le case, le piante, le alture erano appena segni fuggevoli. Tutta la vita che in mille forme si muoveva giù, ricchezza infinita, preparata con le essenze più preziose, era nulla.”
Giuseppe Fanciulli

La foto di Quarzonero del blog Ombreluci

“Se i nuvoloni grigi fossero persone sono quelli di cui mi piacerebbe conoscere la storia.
E’ molto più interessante capire cosa potrebbe nascondersi dietro uno strato di nuvole che avere sempre di fronte una tavola azzurra.”
Kate Morton, Una lontana follia
La foto di Enrico del blog Protestaverde

Verso sera, lontano da tutto, tranne che dal leggero confine che separa il bosco dal cielo.

E infine la foto di Riel del blog The library of dreams
“L’uomo libero  come una nuvola bianca. 
Una nuvola bianca è un mistero; si lascia trasportare dal vento, non resiste,
 non lotta, e si libra al di sopra di ogni cosa. 
Tutte le dimensioni e tutte le direzioni le appartengono. 
Le nuvole bianche non hanno una provenienza precisa e non hanno una meta; 
il loro semplice essere in questo momento è perfezione.”
Osho
Non so per che diamine abbia cancellato l’ultima parte del post.. non ha salvato le ultime modifiche, quindi mi tocca riscrivere u.u
E’ stata una scelta difficile, avete fatto tutti degli ottimi lavori e inoltre ogni foto e ogni frase esprimevano un loro particolare messaggio e ciò le ha rese tutte speciali. ^^
Non ci resta altro da fare che ringraziarvi ancora e fare tanti complimenti a tutti voi per la vostra innegabile bravura. 
Tanti tanti complimenti!!
E a presto per il nuovo contest 😉

Photo Contest #1: Chiusura contest

Eh già, amici!
Alle 23.59 di ieri si è concluso anche questo contest sulla fotografia e ora si dà inizio al conto alla rovescia per i giorni dedicati alle premiazioni, che ci porteranno a comunicarvelo il 27 luglio.
Ricapitolando ci sono perveuti i lavori di

Enrico
Alice
Veronica
Quarzonero
Riel
Bella

Ci dispiace per chi è stato escluso dal contest, ma le regole sono regole!
Invece ringrazio moltissimo chi ce le ha consegnate e per averci seguito anche in questo contest un po’ sgangherato per tutti >_>

Allora vi diamo l’appuntamento al 27 luglio per le premiazioni!!!

 Buona fortuna a tutti!! ^^

In My MailBox #7

Finalmente.
E’ da circa due settimane che tento di scrivere questo post ed è davvero frustrante accorgersi il giorno dopo che la mia testa confusa si è smarrita in qualche pensiero futile e ha completamente ignorato tutto il resto.
Ma adesso finalmente eccomi qui a mostrarvi uno dei recenti acquisti, libro che sarà protagonista anche della prossima puntata del Teaser Tuesday -che non ho pubblicato per lo stesso motivo per cui non ho scritto molti post di recente.
Vi starete chiedendo cosa succede e.. sorpresa!, è la stessa domanda che mi pongo anche io. Come mai leggo leggo leggo e non ci sono nuove recensioni? No, non è perchè non avevo voglia di scriverle o ero distratta da altro.. Semplicemente ho iniziato tre milioni di libri e non ne ho concluso nessuno. Tutto a causa del fatto che mi è passata la voglia di leggere e scrivere.. Non è che sia proprio così, perché di voglia ne ho molta, di fare entrambe le cose, ma purtroppo non ci riesco.
Be’, credo che sia giunto il momento di spostare la nostra attenzione sul post che stavo aspettando di scrivere.
Finalmente.

 

Eccoci, vi rinfresco un po’ la memoria sulle regole di questa rubrica:
La prima cosa da dire è che l’appuntamento con questa rubrica, che è fissato per ogni mercoledì, potrebbe non essere così regolare, appunto, per la mancanza di libri da presentare.
Inoltre c’è una novità: io e la mia sorellina Mirial del blog Sogni di una notte di luna piena, abbiamo pensato di personalizzare questo appuntamento, riportando, oltre alle caratteristiche generali, anche la prima pagina del romanzo in modo che possiate farvi un’idea più chiara del libro ^^
Detto ciò, passiamo ad esaminare da vicino il “nuovo” acquisto

 
Titolo:La maga delle spezie
Autore: Chitra Benerjee Divakaruni
Pagine: 277
Editore: Einaudi
Prezzo: 11,00 €
Serie:Autoconclusivo

Trama

Cannella bruna e calda quanto la pelle per aiutarti a trovare qualcuno che ti prenda per mano. Seme di coriandolo, sferico come la terra, per farti vedere chiaro. Trigonella contro la discordia. Zenzero per il coraggio profondo di chi sa quando dire no. C’è una vecchia signora indiana in una bottega di Oakland, in California. Alla ricerca del sapore piú squisito, o del sortilegio piú sottile, sfiora polveri e semi e foglie e bacche. È Tilo, la Maga delle Spezie, e questo romanzo è la sua storia: dallo sperduto villaggio indiano dove la rapiscono i pirati, fino in America dove la magia delle spezie le permette di aiutare chi si è lasciato l’India alle spalle. E dove i poteri di Tilo finiranno per vacillare sotto l’onda di una passione che la esporrà alle conseguenze piú straordinarie e terribili. La Maga delle Spezie è una favola di fragranze, di aromi, di isole arcane, di un amore proibito. E, soprattutto, di una magia che si annida nel più quotidiano, e violento, dei mondi possibili. 

Estratto

Tilo

Io sono una Maga delle Spezie.
So usare anche il resto. Minerali, metallo, terra, e sabbia, e pietra. Le gemme splendenti di luce fredda e limpida. I liquidi che ti accendono gli occhi di bagliori variopinti finché non riesci più a vedere altro. Ho imparato tutto sull’isola.
Ma la mia passione sono le spezie.

Ne conosco origini, significato dei colori, profumi. Posso chiamarle una per una con il nome assegnato loro quando la terra si spaccò come una scorza per offrirle al cielo. Il calore che emanano mi scorre nelle vene. Dall’amchur, la polvere di mango, allo zafferano, tutte si piegano ai miei comandi. Un sussurro, e mi svelano proprietà segrete e poteri magici.
Sì, possiedono tutte un pizzico di magia, anche le spezie che quotidianamente gli americani spargono sulle pietanze senza pensarci troppo.
Non ci credete? Ah. Avete dimenticato gli antichi segreti ben noti alle nonne delle vostre nonne. Eccovene uno: i semi di vaniglia ammorbiditi nel latte di capra e strofinati sui polsi proteggono dal malocchio. E un altro ancora: una dose di pepe a forma di mezzaluna ai piedi del letto tiene lontani gli incubi.
Ma le spezie davvero efficaci vengono dalla terra in cui sono nata, una terra di poesia ardente, di piume d’acquamarina, di tramonti rossi come il sangue.
E’ con queste che esercito i miei poteri.

Ho scoperto oggi pomeriggio che nel 2008 ne è stata fatta una trasposizione cinematografica, di cui ho messo qualche foto, per rendere un po’ pi carino il post, ma… beh, l’ho visto in inglese e non è fedelissimo al libro, almeno fino al punto in cui sono io.. E secondo me banalizza un po’ tutto.. Questo libro è ricco di magia, ma il film non me ne ha lasciata neanche un po’!

Voi che ne pensate? ^^

Yvaine partecipa al suo primo Giveaway!

Come avrete intuito dal titolo, partecipo al mio primo Giveaway! ^^
Ringrazio tanto Rowan per aver messo in palio questo libro intrigante! A dire il vero avevo già visto un giveaway dove c’era lo stesso premio, ma purtroppo non ho potuto partecipare 😦
Il libro in questione è questo

Trama

Il cielo è un’oscurità impenetrabile, i corvi e le cornacchie lanciano le loro stridule grida, nubi di pipistrelli riempiono l’aria: sono tutti presagi di guerra e morte perché il Clan dell’Ombra ha conquistato il mondo e sta seminando caos e distruzione. La salvezza è nascosta tra le righe di una profezia, che allude a quattro Prescelti che non potrebbero essere più diversi: Faloan, l’irruente erede del regno dell’Acqua; Aidan, la malinconica e bellissima principessa del regno del Fuoco; Derry, un umile contadino che viene dalle verdi lande del regno della Terra; e Kyla, una pastorella ribelle del regno dell’Aria. I quattro ragazzi, che tengono tra le mani il destino del mondo, hanno una sola certezza: trovare la Creatura dagli Occhi Verdi, un misterioso guerriero che li accompagnerà nella difficile impresa di sconfiggere le forze del male… 

Che ve ne pare? C’è qualcuno tra di voi che l’ha già letto? ^^
Se invece come me desiderate averlo nel vostro scaffale fate un salto da Rowan e date la vostra partecipazione! Ma fate in fretta: il contest scadrà oggi allo scoccare della mezzanotte!
Trovate il post di Ombre Angeliche cliccando qui 🙂

Photo Contest #1 : Termine ultimo per inviare le vostre foto

Eccoci qui, martedì 24 luglio, data di scadenza per inviarci i vostri lavori del contest di photo.. ehm, fotografia! ^^
E purtroppo devo dire che ci mancano all’appello la maggior parte dei partecipanti e qualche conferma da chi le ha già inviate 😦
Di certo non ve ne facciamo una colpa, dato che anche noi non siamo state molto precise e presenti in questo mese, ma ormai è andata così..
Ricapitolando la situazione… :

Veronica
Daniel 
Sognatrici tra i libri

devono CONFERMARE le loro foto, mentre

Enrico
Dafne
Alice
Sibilla
Quarzonero

devono INVIARE le loro foto

Tutto questo entro e non oltre le ore 23.59 di oggi.

Non dimenticate la frase da allegare alla foto, di inviarci anche la foto originale in caso l’abbiate modificata e soprattutto di non inviarcene più di una perché non possiamo sceglierla noi. 

Detto questo vi salutiamo, sperando che riusciate a farcela in tempo.
A presto!

Photo Contest #1: Avviso importante per tutti i partecipanti!

Buon pomeriggio a tutti, carissimi partecipanti del contest!
Che succede? Ve lo spiego subito… Io e la mia sorellina Mirial del blog Sogni di una notte di luna piena abbiamo avuto un po’ di problemi questo mese e per diversi motivi abbiamo deciso di prolungare il termine ultimo della consegna delle vostre foto. Avreste dovuto consegnare i vostri lavori entro e non oltre le ore 23:59 di oggi, 18 luglio, ma siccome abbiamo avuto alcuni disguidi, avrete tempo ancora una settimana.
Dovrete consegnare i lavori entro e non oltre le ore 23:59 del giorno 24 luglio. Questo perchè? Be’, per dare più tempo a voi di organizzarvi in base a una nuova, piccola regola e per dare tempo a noi di riprendere il ritmo. Siamo state entrambe senza connessione internet per una settimana e i giorni a venire non saranno esattamente tutti rose e fiori, gli impegni personali sono sempre dietro l’angolo purtroppo, per cui tra una cosa e un’altra non riusciremo a pubblicare a breve il post conclusivo del contest. 
Ma veniamo alla regola di cui vi parlavo poco sopra. Di che si tratta?
Alcuni di voi in questi giorni ci hanno chiesto se era possibile modificare le foto al computer. Inizialmente avevamo optato per accettare solo foto non modificate, ma siccome non siamo tutti dei grandi fotografi, siccome non tutti hanno a disposizione macchine fotografiche che possono permettere le realizzazioni di grandi fotografie,e sempre siccome siamo nel 2012 e la fotografia oggi è anche ritocco, abbiamo deciso di darvi la possibilità di modificare i vostri scatti, ma ad una condizione. Oltre alla foto definitiva, quella modificata intendo, dovreste inviarci anche quella originale in modo da permetterci di vedere quali cambiamenti avete deciso di apportare alla vostra foto e per assicurarci che non avete stravolto l’immagine. 
Un’altro piccolo appunto: NON inviateci due, tre, quattro foto diverse! Se avete fatto cinque scatti alle nuvole non dovete inviarceli tutti e cinque, decidete UNA sola foto e lavorate su quella, altrimenti diventerebbe un lavoro troppo lungo per noi quello di scegliere quale foto far partecipare e quale scartare, senza contare che dovete avere tutti le stesse possibilità: una persona che invia due, tre, quattro foto ha molte più probabilità di vincere il contest con uno di quegli scatti rispetto a un partecipante che ne invia solo uno.
Tutto chiaro? Io spero tanto di sì, e spero che non sia un problema per voi questo piccolo cambiamento!
Detto questo, vi chiediamo perdono per i vari disguidi ma purtroppo non dipende da noi =(
Vi diamo appuntamento alla prossima settimana dunque ^^