Crazy Phrases #9!

Buonasera cari lettori! ^^
Pensavate di esservi liberati di noi, visto che non abbiamo pubblicato la rubrica alla solita ora? 
Eheh, invece vi siete sbagliati perché io e la mia gemellina Vale del blog Esplosione di pensieri,come potete notare, siamo qui a pubblicare la nostra consueta rubrica del sabato!
I nuovi arrivati forse si staranno chiedendo in cosa consiste e quindi eccovi le cinque regolette per poter partecipare a questo giochino che speriamo possiate trovare divertente ^^
1. Per prima cosa prendete tre libri dalla vostra libreria;
2. Apriteli e leggete la prima frase 
che vi capita sott’occhio;
3.Trascrivete quindi le tre frasi, 
indicando il libro di provenienza;
4. Otterrete così una mini storiella, 
forse senza senso ma ugualmente divertente.
5. Se proprio non riuscite a dare un senso 
alla frase che avete ottenuto, 
poteve pescarne altre due da uno dei tre libri di partenza.
E ora vediamo quale storiella è venuta fuori a me e a Vale! 😉

Frase di Yvaine
– Balinor scosse la testa, con un sorriso debole, poco convincente. (La spada di Shannara)
Non si poteva resistere a una tale notizia, non era possibile evitare di essere influenzati da una faccia contenta come  quella del signor Weston, e tutto era confermato dalle parole e dall’espressione di sua moglie, più scarse le une, più calma l’altra, ma non meno adeguate alla circostanza. (Emma)
– <<Andrò con lui>>, annunciò Althalus. (La redenzione di Althalus)
Frase di Vale

Spica finì di stendere il bucato, poi afferrò due mele dal cesto, prese l’arco e le frecce, e riuscì a sgattaiolare via di casa prima che Merope la vedesse e cercasse di trattenerla.( Il Reame Perduto).
– Andò verso la porta di Verduci,che nel frattempo doveva aver concluso la telefonata. Bussò e il caposervizio la fece entrare. ( Portami Rispetto).
– Sentiva addosso lo sguardo di Ginny,ma non lo incrociò; non voleva leggervi delusione o rabbia. ( Harry Potter e il Principe Mezzosangue).
Bene!! E con questo vi aspettiamo il prossimo sabato con la nuova puntata di Crazy Phrases!! 😉
Un bacio da

In My MailBox #6

Rieccoci con la rubrica In My MailBox! ^^
Il libro che vi presento oggi mi è stato inviato personalmente dall’autore, che ringrazio ancora moltissimo. ^^
Prima di cominciare però, viricordo che l’appuntamento con questa rubrica, che è fissato per ogni mercoledì, potrebbe non essere così regolare, appunto, per la mancanza di libri da presentare.
Inoltre c’è una novità per questa rubrica ben nota a tutti voi ^^
Io e la mia sorellina Mirial del blog Sogni di una notte di luna piena, avevamo pensato di personalizzare questo appuntamento, riportando, oltre alle caratteristiche generali, anche la prima pagina del romanzo in modo che possiate farvi un’idea più chiara del libro ^^
Detto ciò, passiamo alla presentazione del libro!!


Titolo:Soldi, misteri e altre conseguenze
Autore: Federico Negri
Pagine: 426
Editore: Flower-ed
Prezzo: 5,00 €
Serie:Autoconclusivo
Formato eBook
Trama

Anna è una giovane analista economica, il cui lavoro e i cui progetti vengono sconvolti dall’incontro imprevisto con un genio della finanza. Trascinata insieme all’amico e collega Rino in giro per il mondo, in un vortice di avventure senza respiro, vedrà minacciata la sicurezza stessa della sua famiglia.
Anna si scoprirà a varcare ripetutamente i propri limiti, sino a un finale aperto e sorprendente, in cui un nemico invisibile aspettava da sempre nell’ombra, pronto a colpire proprio quando tutto sembrava finalmente essersi aggiustato.
La trama principale si mescola alla complessità della micro vita di Anna e della carrellata di incredibili personaggi con cui viene a contatto nella sua corsa per quattro diversi continenti.
Una storia che intenzionalmente vuole essere difficile da collocare in un genere predefinito, una narrazione scorrevole, veloce e avvincente, che, pagina dopo pagina, prende per mano il lettore e lo fa scivolare in un mondo dove tutto può accadere. 

Estratto
Si osservò le punte dei piedi. Le sue Hogan non sarebbero
sopravvissute alla patria dei leoni, poteva tranquillamente
aggiungerle alla sua già cospicua nota spese. Quella terra rossa,
fine e grassa non aveva intenzione di andarsene. Alzò lo sguardo.
Tutt’intorno cresceva la savana, un mare di smeraldo.
“Ma dove diavolo ti sei cacciato?”
Le sei del pomeriggio, a fine febbraio in Sudafrica. I minuti si
allungavano nell’attesa e sembrava di respirare acqua, tanto il
calore era fastidioso. Il ronzio degli insetti era l’unico suono che
turbava il silenzio circostante. Era incerta se rientrare in
quell’edificio macilento o se attendere ancora sulla porta che Rino
si facesse vedere.
La borsa del computer le stava segando una mano, ma non poteva
alleviare quel fastidio perché nell’altra reggeva il cellulare. Ormai
era muto da parecchio tempo, il che poteva solo significare che lì
fuori non c’era campo.
Anna era una giovane donna, con una figura slanciata e atletica.
Aveva i capelli color delle tenebre e gli occhi grigi, tenuti al riparo
dal sole africano da un paio di occhiali scuri.
Guardò verso la porticina dell’area uffici di quella azienda così
elusiva e si aggiustò sulla spalla la bretella della sua bustina di pelle color vinaccia.

Anime&Manga: Pandora Hearts

Buon mercoledì, amici lettori!
Come avete potuto notare dal titolo e dalla foto, questo post è dedicato al mondo  giapponese dei fumetti, anche se in particolare oggi vi parlerò di un anime.
E’ da un po’ che volevo riprendere con le recensioni di questo tipo, ma ho voluto aspettare di finire di guardare tutti gli episodi.. e devo dire di aver fatto bene.
Ma cominciamo subito conoscendo la trama del mangaka Jun Mochizuki.

Trama

E’ il quindicesimo compleanno di Oz Besarius, appartenente ad una delle famiglie che rientrano nei quattro Granducati. Ed è un giorno molto importante, perché il quindicesimo compleanno rappresenta il passaggio dall’adolescenza alla maturità e ciò avviene tramite una celebrazione che deve tenersi di fronte all’Orologio Silente che da più di cento anni ha smesso di segnare il tempo. Ma proprio quando Oz sta per finire di pronunciare il suo giuramento, le lancette dell’orologio si muovono e compaiono quattro figure misteriose e incappucciate che accusano il ragazzo di un grave peccato, la sua stessa esistenza, e infine lo gettano nell’Abisso, l’orrenda dimensione parallela al mondo dove vengono rinchiusi i criminali più spietati e da cui provengono le Chain, esseri che sfruttano le debolezze degli esseri umani per stipulare un patto con essi e prosciugare le loro energie. Cosa vuol dire che l’esistenza di Oz è un peccato? Chi erano quegli uomini vestiti di rosso? E come fare per uscire dal tortuoso Abisso? Forse con un contratto.. Ma Oz è pronto per sapere la verità e pagarne il prezzo?

Commento

Pandora Heart è un anime composto da 25 episodi della durata di 24 min circa e ci sono anche 9 oav, rintracciabili su youtube, della durata di 3 minuti circa e sono davvero molto divertenti ^^

L’anime è stato tratto, come al solito, dall’omonimo manga, composto per ora da 17 volumi e ancora in corso in Giappone. Per quanto riguarda la sua uscita in Italia vi posso dire con enorme piacere che il mese di ottobre uscirà il primo volume. Oh cielo, che trepidazione!!
Ma io proprio non posso aspettare, quindi credo che in questi mesi cercherò di reperirli in altro modo e poi me li comprerò ugualmente una volta usciti in edicola.
Ora che vi ho dato le informazioni principali, passiamo alla mia opinione sulla trama, anche se avrete già capito che di certo non l’ho disprezzato come anime.
Dunque, non ricordo come sono venuta a conoscenza di questo anime, ma è stato sicuramente un bene. La trama, per gli amanti dei misteri, può essere davvero accattivante: uomini incapucciati, l’Abisso intricato e oscuro con tutte le sue creature, la leggenda dell’Orologio Silente che parla di un prescelto, il peccato di Oz e la verità su fatti accaduti cento anni prima su cui tutti voglio fare luce, mentre quelli che ne hanno notizia fanno qualsiasi cosa pur di mettere tutto a tacere.

Ditemi se non è intrigante!! Per non parlare poi dei personaggi che ho apprezzato molto, in egual misura direi: dal più classico personaggio allegro e burlone Oscar allo stravagante e incomprensibile Break; ma andiamo con ordine.
Oz è un protagonista coi fiocchi a mio parere. Non è il solito protagonista senza un’imperfezione, che sa fare tutto, che ha particolari abilità nel combattimento, anzi, non partecipa attivamente alle lotte, dietro quel sorriso si celano tutt’altre emozioi, è piuttosto insicuro anche se a prima vista non si direbbe e sbaglia, come tutti gli altri esseri umani, ma dalla sua parte ha l’intelligenza e la furbizia. Subito forse risulta un po’ difficile inquadrarlo o almeno non si pensano queste cose di lui, ma col tempo si impara a conoscere Oz e si cresce insieme a lui, passo dopo passo.
Anche Alice, la protagonista femminile dell’anime, è abbastanza singolare: sbruffona, rozza e schietta, ma anche lei come Oz deve fare i conti con se stessa, ritrovare la memoria perduta e capire chi è davvero Alice.
E Raven.. che dire di lui!! E’ fa-vo-lo-so *w* Forse sì, sto parlando solo del suo aspetto fisico, o forse è solamente che ho un debole per i tipi un po’ tormentati e tenebrosi xD
Insomma, per farla breve, ognuno di loro è entrato nel mio cuore e credo che per il momento non abbiano nessuna voglia di uscirne. Ma comunque non lo permetterei u.u
Alcune Chain, anzi, la maggior parte, sono un po’ inquietanti, specialmente nella prima puntata. Quando l’ho vista pensavo che la sera non sarei riuscita ad addormentarmi xD
C’è chi ha criticato un po’ l’anime dicendo che la storia è lenta a cominciare e per le prime puntate non succede molto. Mah, forse è vero, ma di certo non sono episodi noiosi da vedere, servono anche per conoscere i personaggi e per inquadrarli pian piano.
Ci sarebbero molte cose da dire di quest’anime, ma mi fermo qui, altrimenti finisco per spoilerarvi troppo.
Comunque.. Purtroppo per noi la serie ha un finale un po’ ambiguo e cercando notizie sul web sono incappata in una recensione che consigliava di leggere il manga, dato che l’ultima puntata dell’anime era stata fatta prima ancora che il manga fosse andato più avanti. Quindi se a spaventarvi era il finale ambiguo non preoccupatevi, visto che le scann del manga sono facilmente reperibili e che comunque lo vedremo presto nelle fumetterie.

Ho paura di  non sono umana. Ho paura di essere differente dalle altre chain, ho paura
delle cose che non conosco. Ho paura delle cose che già so. E sempre, più di qualsiasi cosa, ho paura di me stessa!
“Alice
Voto: 

Vi lascio con queste tre splendide canzoni! ^^

 

Teaser Tuesday #22 "Madapple"

Rieccomi tornata con il Teaser Tuesday ^^
In realtà dovrei mettere tutt’altra faccina.. ultimamente mi è passata la voglia di leggere -sì, anche quella…..- e sono sempre ferma sui soliti libri, che ora ovviamente non ho più voglia di leggere >_>
Avrei voglia di riprendere le Cronache di Martin, uff! >_>
Ma adesso veniamo al nostro post, ricordando prima di tutto le semplicissime regole della rubrica:

* Il libro che stai leggendo
* Una pagina aperta a caso
* Copiane un pezzo evitando accuratamente spoiler
* E infine rivelane l’autore e il titolo

Titolo: Madapple. Il veleno più dolce
Autore: Christina Meldrum
Casa Editrice: Fazi Editore
<<Dove stai andando?>>
Ci penso un attimo, chiedendomi se non sia il caso di mentire, ma non mi viene in mente nessuna risposta alternativa. <<A Bethan>>.
<<Perché?>>.
<<Ho dei parenti lì>>.
<<Ah, sì? D’accordo>>. Guarda la valigia chiusa con il nastro adesivo sul sedile accanto a me. <<Lì dentro cos’hai?>>.
Senza aspettare  la mia risposta, gira intorno all’auto e apre la portiera. <<Non hai specchietto retrovisore, Ass-log. E’ pericoloso. E’ prescritto dal codice della strada>>. Solleva la valigia e la posa a terra. Cerca di aprirla, ma c’è il lucchetto.
<<Dov’è la chiave?>>
<<Non ce l’ho>>
<<E’ per questo che l’hai chiusa in questo modo? L’hai tagliata per aprirla?>>. Artiglia il nastro e si spezza un’unghia.
<<Maledizione>>, esclama succhiando il dito. <<Ce l’hai la patente?>>. Sa che non ce l’ho. Artiglia di nuovo il nastro e questa volta riesce a strapparlo. Poi guarda dentro la valigia. <<Cristo santo>>. Mi punta addosso i suoi occhi di vipera. <<Cosa diavolo stai combinando, Ass-log?>>.

Pag 127

E voi, cosa leggete di bello? 
Yvaine

Tatuaggio.. chi lo riconosce? ;)


Ehilà ragazzi! Buon pomeriggio! ^^
Sì, Yvaine è tornata all’attacco con i suoi splendidi -si fa per dire, ovviamente- disegni.
Per oggi vi metto solo questo, dato che l’avevo promesso alla mia gemellina Vale del blog Esplosione di pensieri =P Non solo per questo, ma anche perché vorrei proporveli con un certo ordine.. Be’, lo riconoscete? 😉

Sì, proprio così! E’ il tatuaggio di Zero di Vampire Knight!! ^^
Sì, mi piace da matti *w* Ehm, sia Zero che il tatuaggio intendo xD
Comunque di questo manga ho fatto qualche altro disegno.. uno ve l’ho postato taaanto tempo fa nel primo post in cui ho deciso di rendere pubblici i miei obrobri.. L’altro invece l’avevo cominciato per un’amica, ma.. beh, i tentativi sono stati vani e non si vede neanche molto bene, dato che è una fotocopia.. Comunque sia vado abbastanza fiera di questo.. non sapete quanto ho impiegato per farlo!! E’ stata davvero dura azzeccare tutte le misure, alle prese con gomme, matite, righelli e compassi! Però ne è valsa la pena, è venuto piuttosto bene, almeno spero! u.u

Ora vi saluto, al prossimo post!! ^^

Yvaine

Crazy Phrases #8!

Buon sabato pomeriggio a tutti! ^-^
Eccoci qui con l’appuntamento settimanale della rubrica “Crazy Phrases”, gestita da me e dalla mia gemellina Vale, di Esplosione di pensieri.
Come sempre ci teniamo a ricordare le regole del gioco, anche e soprattutto per coloro che s’avvicinano alla rubrica per la prima volta.

1. Per prima cosa prendete tre libri dalla vostra libreria;
2. Apriteli e leggete la prima frase 
che vi capita sott’occhio;
3.Trascrivete quindi le tre frasi, 
indicando il libro di provenienza;
4. Otterrete così una mini storiella, 
forse senza senso ma ugualmente divertente.
5. Se proprio non riuscite a dare un senso 
alla frase che avete ottenuto, 
poteve pescarne altre due da uno dei tre libri di partenza.
Qui sotto saranno postate le storielle create da me e da Yvaine ^-^ Tuttavia, potete partecipare anche voi con un commentino in uno dei due blog gemelli ^^

Frase di Yvaine
Fino ad allora i Taciturni non avevano mai violato le leggi della loro religione né fatto del male a nessuno degli abitanti del Paese Orientale. (La corona del drago )
Mentre la giovane guardia parlava del periodo che aveva trascorso a custodire la Tesoreria, il piccolo seme di un’idea cominciò a germinare nella mente di Femke. (La Spia di Shandar)
– Kit lo scrutò esitante. – Credo di capire, anche se non ne sono sicuro – disse infine. (L’Orologio d’argento di Mister Weeping)
Frase di Vale
– Egli tremava di vergogna e timore improvvisi, e sentiva una grande riluttanza a mostrare l’Anello, e ripugnanza nel toccarlo. ( Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello)
-Una volta raggiunto il torrente,devo soltanto seguirlo in discesa,fino al momento in cui l’ho trovato dopo l’attacco degli aghi inseguitori – ( Hunger Games )
– Seduto all’ingresso,cercò di far levitare alcune piccole pietre;ma la sua magia fu ancor più goffa e meno potente di prima. ( Harry Potter e i Doni della Morte)

La puntata finisce qui,ragazzi; speriamo che questa vi abbia allietato abbastanza ^-^

Un arrivederci al prossimo sabato con il nono appuntamento!

Ciaoooo!

MyBeautifuLipstick!! Grazie!

Eccomi di nuovo qui a scrivere un post sui premi!
Oggi tocca al premio….

Ringrazio moltissimo Marten del blog Fly Away per avermi assegnato il premio ^^
Ci sono due semplici regole: bisogna dire sette cose su di sé e premiare quindici blog. Affrontiamo il primo punto!

1. Odio la senape >_> L’ho assaggiata una volta e stavo per rimettere!

2. Odio anche andare a fare shopping, non di libri però! xD Sento come un fastidioso prurito.. non resisto più di mezz’ora in un negozio di vestiti! >_> Soprattutto perchè non trovo niente di decente u.u

3. Diciamo la verità: la sincera Yvaine ha copiato per ben tre volte a scuola in tutta la sua vita. Una volta ero alle elementari e ho copiato durante una verifica di grammatica dalla tavola dei verbi che avevo sotto il banco xD Oh, con i verbi non ci pigliavo proprio!
Un’altra volta alle medie. Non sapevo ci fosse la verifica di geografia.. tutti eravamo in crisi, quando qualcuno bussa alla porta: la madre di un alunno che era venuta a parlare con la prof. Lei esce fuori dalla classe e.. Ci guardiamo in faccia, qualcuno grida: “Oh, ragazzi! Fuori i libri!” E dopo neanche cinque secondi tutti avevamo il libro aperto sul banco xD
La terza volta invece, sempre alle medie, nessuno sapeva una risposta di storia; un mio compagno di classe aveva fatto girare la risposta e… era sbagliata! xD

4. Non chiedetemi perché ma da quando sono piccola associo la pasta al pesto a Gianni Morandi……………………… O________O Quando l’ho detto a mia sorella mi ha preso per pazza.. Se lo pensate anche voi vi prego di dimenticarvi di quel che ho detto xD

5. Non so più cosa dire xD Quindi perdonatemi se mi fermo qui >_> E’ da mesi che aspetto di pubblicare questo post perché non mi veniva in mente niente, ma tanto ho ancora mille premi a cui rispondere e mille meme da fare.. Qualcosa mi dice che saprete altre cose di me u.u

Ora veniamo alle premiazioni!

Morgana del blog Over the hills and far away
Clody del blog Locanda dei libri
Angelica del blog Il Castello tra le Nuvole
Reina del blog Il Portale Segreto
Noemi del blog Emozioni in Bianco e Nero
Giorgia del blog Make-up Artist
Sophie del blog Libri da favola