30 giorni di anime e manga #30 il gran finale!!

Ed eccoci qui per l’ultima puntata di questo carinissimo e divertente questionario composto da trenta domande sul mondo degli anime e i manga ideato dalla pagina facebook che trovate qui.
Mi sono divertita parecchio a parteciparvi e spero che sia stato altrettanto piacevole per voi 🙂
E ora, mi duole dirlo, passiamo all’ultima domanda a cui mi toccherà rispondere:

30) L’ultimo anime/manga che hai letto/visto.
Toradora! di cui spero di farvi presto una recensione. Davvero molto molto molto bello 😉 

Bene! E con questo abbiamo concluso!
Al prossimo post ragazzi! ^^

Yvaine
Annunci

30 giorni di anime e manga #29

Ciao ragazzi! Mi dispiace quasi che 30 giorni di anime e manga stia per finire! ç__ç
Ricordo per la penultima volta che si tratta di un questionario di 30 domande preso dalla pagina Facebook che trovate qui. Le regole sono molto semplici: ogni giorno bisogna postare sulla propria bacheca di Facebook la risposta ad una domanda e taggare la pagina che ha creato questa iniziativa. Quale sarà la domanda n. 29?

29) Un anime/manga che non consiglieresti. 

Innanzi tutto non consiglio di vedere gli anime prima di leggere i manga; almeno chi ha la possibilità di di avere i manga non lo faccia!
Se invece devo dare una risposta più puntuale…. direi Una porta socchiusa ai confini del sole. Era un cartone che amavo molto da piccola e qualche hanno fa mi è venuta voglia di riguardarlo. Sì, è stata una cattiva idea.. prima di tutto è una cosa traumatica riguardare i cartoni della nostra infanzia e poi.. beh, come anime aveva cominciato ad essere un po’ noiosetto, erano entrati in gioco i robot e io proprio non li sopporto >_>

Annuncio: Yvaine si eclissa per un po’!

Buonasera a tutti, ragazzi!

Oggi vi annuncio che la sottoscritta sarà assente praticamente per una settimana che mi vedrà impegnata in una gita a ritmo serrato; più precisamente da lunedì pomeriggio fino a sabato. Spero di poter tornare attiva domenica, dovrei prepararmi il post numero 6 della rubrica I Wish e non so se riesco a farcela in tempo.
Ho comunque preparato con largo anticipo molti dei post che ho condiviso questa settimana e anche quelli della prossima che verranno pubblicati lo stesso durante la mia assenza. Spero che le programmazioni filino tutte lisce! Se per caso non dovesse spuntare alcun post sappiate che io non c’entro ma che è tutta colpa di blogger xD

Chissà che al mio ritorno non vi faccia una sorpresina e vi regali qualche foto  😉

A presto amici! Buona settimana e, per chi come me sarà in gita scolastica…

Buon viaggio! 😀

I Wish… #5

Buona domenica a tutti, miei cari amici lettori! ^^

Eccoci qui con la rubrica della domenica, I Wish…, ideata per suggerirvi e farvi conoscere nuovi libri e chissà che non troviate qualcosa che stuzzichi la vostra curiosità, così come ha fatto con la mia! 😉
Per chi leggesse per la prima volta questa rubrica, ricordo che vi proporò tre libri e infine un manga ^^
Passiamo al vivo del post! 🙂


Il primo libro di cui vi parlo è il secondo di una trilogia che ho iniziato esattamente un anno fa:

Titolo: Angeli Ribelli
Autore: Libba Bray
Pagine: 534
Editore: Elliot
Prezzo: 18,50 €
Serie: Secondo libro di una trilogia composta da: Una grande e terribile bellezza; Angeli ribelli; La rivincita di Gemma.

Trama

Gemma è sempre più decisa a ricostituire l’Ordine e distruggere definitivamente Circe. Stavolta però dovrà affrontare un nuovo compito: trovare il Tempio, fonte originaria della magia, e legarvi il potere da lei disperso per i Regni quando ha distrutto le rune. Non sarà un’impresa facile: Kartik e il Rakshana hanno loro progetti segreti che la minacciano, alla Spence compare una nuova inquietante professoressa che potrebbe essere Circe e l’atmosfera natalizia a Londra mette a dura prova la facciata di rispettabilità che Gemma e le sue amiche Feliciry e Ann si sono faticosamente costruite. Forze oscure sono all’opera nei Regni, dove le amiche ritrovano Pippi, che potrebbe essere stata corrotta dagli spiriti maligni. 

Questo che trovate qui sotto invece è un libro che ho trovato da poco. Si tratta dell’esordio di uno scrittore italiano nel mondo dei libri!

 Titolo: Forze ancestrali
Autore: Andrea Zanotti
Pagine: 428
Editore: Edizioni Youcanprint
Prezzo: 16,50 €
Serie: Primo volume di una trilogia


Trama

I popoli credono di aver raggiunto il giusto equilibro. I Regni consolidano i propri confini, vivono in armonia, senza più bramosia di espansione. Le Città Stato prosperano grazie ai loro commerci e alle loro leggi.

Eppure, il Reietto, il saggio sciamano dei Corvi della Sabbia, sa che è sufficiente una scintilla per attizzare il fuoco sopito del desiderio di conquista e sopraffazione.
Se tale innesco scaturisce da una profezia riguardante il figlio Divino del Dio del Fuoco Asul, allora l’incendio che ne deriverà sarà di proporzioni tali, e la sua furia sarà così indomita, da rischiare di rendere la terra stessa una pira immane, le cui lingue di fuoco non risparmieranno alcunché, neppure le ingiallite pagine dei Libri delle Cronache.
Le turbe dei fedeli, estasiati dalla promessa di rivalsa e fomentati dai messi di Asul, i violenti Angeli di Fuoco, si stanno raccogliendo nei luoghi a lui più sacri e, abbandonate le vesti di nomadi e predoni del deserto, si fanno orda, minacciando i regni degli infedeli.
La Lega di Hoilos, composta dalle Città Stato più evolute e civilizzate, langue inerme, incapace di prendere decisioni risolute, in grado di opporsi all’irruenza e al barbaro desiderio di purificazione delle genti del deserto. I boriosi Senatori si perdono in estenuanti discorsi, vuoti ammassi di parole inconcludenti, mentre i cittadini vengono purificati dalle fiamme del Dio del Fuoco. Gli Inquisitori continuano nella loro folle opera di epurazione, accecati dalla fede nel raziocinio e incapaci di credere all’avverarsi della profezia, oramai non più tale, palesatasi, e a tutti evidente.  
Anche i Regni montuosi dell’Impero Ranovoi, vengono spazzati dalla furia primordiale delle fiamme epuratrici. Un Impero fondato sul culto della guerra e in cui non esiste città che non sia al contempo fortezza inespugnabile, eppure, anche questo, dotato di insuperabili armi e di machiavelliche tattiche di battaglia, è incapace di resistere all’orda degli accoliti orami invasati. I Ranovoi e i Cinque oscuri Signori che li governano, dovranno risvegliare i Domatori di Demoni, sobbarcandosi tutti i rischi che una tale folle decisione porta con se.
Questo è lo scenario nel quale l’inconsapevole CorvoRosso, capo di una delle innumerevoli Tribù che popolano le Terre del Vento, si trova a districarsi, nel tentativo di assolvere alla missione affidatagli dagli Spiriti: riunire le genti per affrontare Samael, il figlio del Dio del Fuoco.
Quando la guerra è l’unica via percorribile non vi sono più limiti dettati dal buon senso e dalla ragione. Può cosi accadere che per disperazione, sconforto, o semplice pazzia, vengano compiuti gesti sconsiderati, vengano risvegliate forze antiche, forze ingovernabili, ma forse salvifiche, al solo fine di prevalere nella mortale disputa. 
E questo invece, ultimo ma per questo meno importante (anzi!!!), è l’esordio di una simpaticissima blogger che conosco e che tempo fa mi ha gentilmente concesso un’intervista! Cliccate qui per leggerla

Titolo: Il segreto degli Undici- Le leggende di Aron
Autore: Deborah Epifani
Pagine:  480Editore: Linee Infinite
Prezzo: 16,00 € 
Serie: Primo libro di una serie


Trama

Aron ha quindici anni e una vita felice sulla sua piccola isola. Le giornate in mare, i tuffi dalla barca di Gorgo, il sale che tira sulla pelle e l’amore della sua famiglia sono tutto ciò che possiede, tutto ciò che desidera. Quasi tutto. Manca un giorno al suo compleanno e alla cerimonia che lo ammetterà al Consiglio dei Germogli, giovani pronti a difendere l’isola e i suoi abitanti da qualunque insidia li minacci. Ormai fervono i preparativi che lo renderanno a pieno titolo un uomo del Popolo del Mare. Basterà una notte di tempesta perché tutto cambi: dal buio emerge una misteriosa presenza che lo trascinerà lontano dagli affetti e dall’isola, nel mondo magico e insidioso di cui ora fa parte. Chi sono i Guardiani che lo cercano? Chi sono i misteriosi Undici il cui destino si intreccerà inevitabilmente con il suo? Quali enigmi nascondono e cosa vogliono da lui? Aron dovrà fare appello a tutto il suo coraggio e imparare a fidarsi della tenebra che lo accompagna, se vorrà salvare se stesso e le persone che ama. Una corsa contro il tempo per sfuggire al nemico comune. Un’avventura alla scoperta di se stesso e di quel Potere che lo rende unico al mondo. Un segreto da svelare per trovare la verità. 

E ora.. lasciamo spazio ai manga!  

Titolo:  Death Note
Mangaka: Tsugumi Ohba e Takeshi Obata
Editore: Panini Comics- Planet Manga
Prezzo: 4,50 €
Volumi: 13

Trama

Light Yagami è uno studente modello, annoiato dal suo stile di vita e stanco di essere circondato da crimini e corruzione. La sua vita prende una svolta decisiva quando, nel 2003, trova per terra un misterioso quaderno con la scritta “Death Note”. Le istruzioni del Death Note asseriscono che qualsiasi persona il cui nome venga scritto sul quaderno morirà. Inizialmente scettico sull’autenticità del Death Note, credendolo uno scherzo, Light si ricrede quando assiste alla morte di due criminali di cui aveva scritto il nome sul quaderno. Dopo aver incontrato il vero proprietario del Death Note, uno Shinigami (let. Dio della morte) di nome Ryuk, Light cercherà di diventare il “Dio del nuovo mondo”, mondo di cui lui stesso decide leggi e punizioni.
In breve, il grande numero di morti inspiegabili cattura l’attenzione dell’Interpol e di un misterioso detective conosciuto solo come Elle. Elle scopre in breve tempo che il serial killer, soprannominato dai media Kira (dalla pronuncia giapponese della parola inglese Killer, dal suono simile a quello della parola giapponese luccicante, Kira è anche a tutti gli effetti un nome proprio di persona in giapponese), si trova in Giappone. Elle conclude anche che Kira può uccidere solo conoscendo la faccia e il nome delle persone che vuole eliminare. Light capisce subito che Elle sarà il suo più grande nemico, e da qui ha inizio una sfida fra i due per provare la propria superiorità mentale. 

Bene gente! Per oggi questo è tutto! ^^
Ci rivediamo in altri post e domenica prossima non dimenticatevi l’appuntamento con un’altra puntata di I Wish!! 🙂
Un abbraccio

Yvaine

30 giorni di anime e manga #28

Buongiorno amici! ^^
Anche oggi ci aspetta un post dedicato a 30 giorni di anime e manga!
Si tratta di un questionario di 30 domande preso dalla pagina Facebook che trovate qui. Le regole sono molto semplici: ogni giorno bisogna postare sulla propria bacheca di Facebook la risposta ad una domanda e taggare la pagina che ha creato questa iniziativa. Scopriamo insieme la domanda di oggi! 😉

28)  Un anime/manga che consiglieresti.

Tra quelli che non ho ancora menzionato? Allora direi Karin! Un anime sui vampiri molto particolare e diverso dagli altri. D’altronde neanche la protagonista è tanto normale 😛

100% affidabile! :)

Con estremo ritardo ma anche con estremo piacere scrivo questo post!
Settimane fa infatti mi è stato assegnato questo bellissimo premio dalla mia gemellina Mirial del blog Sogni di una notte di luna piena, che da poco ha compiuto un anno *v*
Ancora tante grazie Mirial!! ^^
E ora passiamo alle regole di questo premio

Il Blog Affidabile

Il premio 100% affidabile prevede che vengano premiati 5 blog che abbiano le seguenti caratteristiche:   
    
  1. Viene aggiornato regolarmente
  2. Mostra la passione autentica del blogger per l’argomento di cui scrive
  3. Favorisce la condivisione e la partecipazione attiva dei lettori
  4. Offre contenuti ed informazioni utili ed originali
  5. Non è infarcito di troppa pubblicità
 Un’altra regola di questo premio è spiegare perchè si è deciso di aprire il blog che gestisco. Ed ecco che ve lo spiego..
Era un’idea che non mi era mai balzata in mente. Perchè avrei dovuto aprirmi così tanto? Qualsiasi persona avrebbe potuto leggere di me senza che io potessi selezionare i miei lettori e poi non avevo nessuna necessità di farlo. Poi quando mi sono iscritta su aNobii mi sono inevitabilmente avvicinata al mondo dei blogger, grazie anche alla mia cara amica Oak Elfishmemer del blog Una voglia di fare large, un tempo small e una fantasia medium… . Pian piano ho cominciato ad avere curiosità per questo mondo virtuale e cominciavo a sentire il bisogno di comunicare le mie passioni a qualcuno, volevo gestire uno spazio tutto mio, condividere qualcosa e confrontarmi con gli altri e perchè no, conoscere anche nuove persone. Ecco la mia motivazione ^^
Cerco sempre di fare del mio meglio.. Spero di riuscirci e di non annoiare i miei lettori!
Grazie a tutti voi che mi seguite 🙂 
Ora passiamo alle premiazioni! 😉

1) Reina che gestisce il blog Il Portale Segreto  
2) Vale che gestisce il blog Esplosione di pensieri 
3) Deb che gestisce il blog Storie dell’altra Deb 
4) Marten che gestisce il blog Fly Away 
5) Morgana che gestisce il blog Over the hills and far away

E con questo io ho finito! Ciao a tutti! Alla prossima ^^

Yvaine 

Il gabbiano Jonathan Livingston: Insegnami a volare..

Il gabbiano Jonathan Livingston

Iniziato il: 18/03/2012
Finito il: 18/03/2012

Commento

Questo libro mi era stato consigliato due anni fa come lettura scolastica; avevo finito col leggerne altri, ma il desiderio di prenderlo in mano mi è rimasto. L’occasione di comprarlo mi si è presentata giusto una settimana fa e ho fatto bene ad acquistarlo.
In queste poche pagine secondo me si racchiude in realtà una grande storia. Qualcuno pensa che sia banale e ovvia, invece io credo che abbia dentro una semplicità disarmante, perchè alla fine le cose più inafferrabili per l’uomo sono proprio quelle che ha sotto il naso, quelle di cui comprende subito la teoria ma poi si trova in difficoltà a doverla mettere in pratica. Le mete davvero irraggiungibili si fa presto ad accettarle come tali dato che non si ha la capacità di risolvere alcuni enigmi dell’umanità..
Jonathan Livingston è un gabbiano che, a differenza degli altri suoi simili, come passione ha il volo fine a se stesso e tende a perfezionarlo per il puro piacere di far vibrare le sue penne, è deciso a raggiungere la perfezione e la sua volontà non vacilla nemmeno di fronte all’esilio impostogli dagli altri gabbiani.
E secondo me questa lettura e questo protagonista pennuto possono aiutarci a ritrovare un po’ noi stessi in momenti frenetici o confusi, oppure rinfrescarci semplicemente la memoria.

Credo che Jonathan possa rispecchiare quello che si può definire l’ideale essere umano: libero da ogni vincolo, intelligente, intraprendente e buono.
Se ci soffermiamo a pensare non è poi del tutto errato fare un confronto con la nostra società e il mondo in cui viviamo: come lo stormo di gabbiani è saldamente ancorato all’idea che debbano dedicare la loro esistenza solo al procacciamento del cibo, noi invece siamo bombardati di modelli da seguire dalla tv e dalle multinazionali, come dei confine che, se oltrepassati, si viene automaticamente bollati come “emarginati”. Ovviamente sta a noi cogliere o meno questi stimoli, e chi non si attiene a quel modello può rappresentare invece Jonathan Livingston: un uomo libero di avere un proprio pensiero e dei sogni da inseguire, perchè nella vita, è vero, non bisogna ripudiare ciò che abbiamo, ma piuttosto apprezzarlo e accontentarci, ma laddove avessimo una qualche possibilità di avanzare, bisognerebbe farsi coraggio e diventare intraprendenti, tenere fisso l’obiettivo e cercare di raggiungerlo.

Un omaggio, oltre che al contenuto, anche alle fotografie. Sono molto belle e permettono quasi di toccare con mano quella realtà magica, tra correnti d’aria e spuma di mare.

Questo libro inoltre mi ricorda un video che ho visto tempo fa che parlava del tema della libertà, un inno rivolto a quanto c’è di più bello al mondo. Se avete voglia date un’occhiata qui, dove trovata il video: http://ilpozzodeisussurri.blogspot.it/2012/01/una-grand…