30 giorni di anime e manga #6!

Buon pomeriggio a tutti! ^^

Siamo di nuovo qui con 30 giorni di anime e manga!
Si tratta di un questionario di 30 domande preso dalla pagina Facebook che trovate qui. Le regole sono molto semplici: ogni giorno bisogna postare sulla propria bacheca di Facebook la risposta ad una domanda e taggare la pagina che ha creato questa iniziativa. La domanda di oggi è:

6) Un anime/manga che ti ricorda un posto in particolare.
Eh, direi Marmalade Boy o Piccoli problemi di cuore. Mi ricorda l’ultima vacanza in Sardegna, quasi due anni fa. Non stavo troppo bene e mi annoiavo un po’, ma questo manga ha contribuito a risollevarmi il morale ^^
Peccato però che, una volta finiti i primi due volumi io non abbia trovato gli altri 😦

Teaser Tuesday #13

Ciao a tutti ragazzi! Scusate il ritardo con cui posto il Teaser, ma oggi ero veramente distrutta, sono molto stanca in questi ultimi giorni.. ma sono piuttosto fiera di me perchè sto mantendendo la parola data con tutti i miei appuntamenti del blog xD
Oggi vi propongo un libro in rilettura, di cui vi ho già parlato qualche mese fa sempre in una puntata di questa rubrica!

Titolo: Magya
Autore: Angie Sage
Casa Editrice: Salani Editore

Zia Zelda andò a cercare il libro degli Incantesimi sulle Conserve di Insetti Protettori.

Jenna guardò i vasetti che erano ancora allineati lungo i davanzali delle finestre. All’interno della gelatina verde gli Insetti Protettori erano in attesa. La maggior parte dormivano, ma alcuni si stavano muovendo lentamente come se sapessero che poteva esserci bisogno di loro. Ma per cosa? si domandò Jenna. O per chi?
<<Ci siamo>> disse zia Zelda, riapparendo con il libro degli Incantesimi e posandolo con un tonfo sul tavolo. Lo aprì alla prima pagina e tirò fuori un piccolo martello d’argento, che passò a Jenna.
<<Bene, ecco l’Attivatore>> le disse. <<Puoi fare un giro e toccare ogni vasetto con questo? Così saranno Pronti>>.
Jenna prese il martello d’argento e passò davanti a ciascun vasetto, dando un colpetto al coperchio. Uno dopo l’altro, gli abitanti delle Conserve si svegliarono e si misero sull’attenti. Di lì a poco un esercito di cinquantasei Insetti Protettori aspettava di essere liberato. Jenna raggiunse l’ultimo vasetto, che conteneva l’ex millepiedi. Battè sul coperchio con il martello d’argento. Con sua grande sorpresa il coperchio volò via e l’Insetto Protettore saltò fuori con uno spruzzo di poltiglia verde, atterando sul braccio di Jenna.

Pag 349

30 giorni di anime e manga # 5!

Buongiorno a tutti voi, miei cari follower! ^^

Siamo di nuovo qui con 30 giorni di anime e manga!
Si tratta di un questionario di 30 domande preso dalla pagina Facebook che trovate qui. Le regole sono molto semplici: ogni giorno bisogna postare sulla propria bacheca di Facebook la risposta ad una domanda e taggare la pagina che ha creato questa iniziativa. La domanda di oggi è un po’ più difficile: 

5) Un anime/manga che ti ricorda qualcuno.
Heidi xD Mi ricorda mia nonna: l’ha dovuto vedere insieme a tutti i suoi nipoti xD


30 giorni di anime e manga # 4!

Eccoci di nuovo con il piccolo questionario: 30 giorni di anime e manga!
Si tratta di un questionario di 30 domande preso dalla pagina Facebook che trovate qui. Le regole sono molto semplici: ogni giorno bisogna postare sulla propria bacheca di Facebook la risposta ad una domanda e taggare la pagina che ha creato questa iniziativa. Quale sarà la domanda di oggi?

4) Quale anime/manga guardi o leggi per deprimerti?

Che senso ha guardare qualcosa di deprimente? Ok che son masochista, ma fino ad un certo punto! u.u Comunque sia.. un anime che mi ha fatto rattristare parecchio per la miriade di vicissitudini complicate e tristi è sicuramente Nana. Per quanto possa essere bello non sono riuscita a reggerlo fino alla fine..




Drawing Contest #1

Udite udite!
La settimana è appena cominciata e, come promesso, io e Mirial del blog Sogni di una notte di luna piena vi proponiamo il primo Contest dei nostri blog. 
L’ambito, come potete notare, sarà il disegno.
Volete sapere il tema
Siete curiosi? Sì?? E allora… eccovelo qua:

la Mitologia!!!

xD ok, ok, non è uno scherzo, non preoccupatevi. Dovete semplicemente evidenziare la barretta colorata che vedete qui sopra con il mouse e come per magia la scritta vi comparirà =)

Dunque dunque, svelatovi il tema, che ne dite di passare alle regole?

1) Per poter partecipare dovete essere follower di uno dei nostri blog o di entrambi.
2) Avete tempo di comunicarci la vostra partecipazione al Drawing Contest a partire da oggi (27 febbraio) ed entro e non oltre le ore 23:59 di lunedì 12 marzo. Per iscrivervi, potete lasciare un commento a questo o ad un altro post dei nostri blog, specificando in esso che intendete partecipare.
3) Avrete un mese di tempo per realizzare i vostri disegni e per inviarceli ai nostri indirizzi di posta elettronica, che ricordo sono:

Mirial: sognimirial@yahoo.com
Yvaine: ilpozzodeisussurri@hotmail.it

Il tempo stabilito per inviarci i vostri lavori terminerà quindi il 12 aprile alle ore 23:59.

4) Dei vostri disegni verranno premiati la bravura e l’originalità, quindi dobbiamo chiedervi di non copiare i disegni da immagini già esistenti, ma è comunque permesso prenderne spunto.

5) Le premiazioni avverrano tre giorni dopo il termine di scadenza definitiva della consegna dei lavori, e precisamente il 15 aprile. Nel caso io e Yvaine avessimo dei dubbi riguardo il vincitore, organizzeremo un sondaggio della durata di 15 giorni aperto a tutti i lettori dei nostri blog per aiutarci nella difficile scelta. In tal caso, è chiaro che la pubblicazione del vincitore slitterà di due settimane…

6) Il premio consisterà in un banner speciale, creato appositamente per il vincitore ^^

Vi ricordiamo che per qualsiasi informazione, cambiamento o aggiornamento, io e Mirial non solo siamo contattabili sul blog e sui nostri indirizzi e-mail, ma potete trovarci anche su Facebook. I link alle pagine dei nostri bog sono i seguenti:

Ultima cosa: per quanto riguarda il tema di questo primo contest, potete scegliere di rappresentare qualsiasi tipo di mitologia (celtica, greca, romana…) e potete fare tre tipi di scelte, ovvero potreste rappresentare la mitologia in generale da voi scelta, un solo personaggio mitico oppure ancora una scena di un mito che volete.
Detto questo… siamo ansiose di ricevere i vostri disegni per poter cominciare insieme a voi questo Contest, sperando che vi entusiasmiate nel partecipare =)

Buon lavoro a tutti i partecipanti!!!

The Librarian: Anche io voglio un lavoro così *w*

Ciao a tutti miei cari amici! ^^
Come avrete intuito vedendo l’immagine, sono tornata a recensire un film per voi! A dire il vero ne ho un mucchio da presentarvi, mea culpa, come al solito, lo so lo so >_>
Massu, ormai ne avrete fin sopra i capelli di ascoltare le mie scuse! La finisco di tediarvi e passo subito alla recensione di:

The Librarian: alla ricerca della lancia perduta


Flynn, un giovane uomo assetato di sapere con ben ventidue lauree al seguito, non vuole saperne di uscire dal mondo universitario e di intraprendere una carriera lavorativa. Un giorno però trova una misteriosa lettera che lo invita a presentarsi alla Metropolitan Public Library per sostenere un colloquio per il posto di bibliotecario. E da quel momento la vita di Flynn subirà una grande svolta, perchè quella non è una semplice libreria: infatti ivi sono custoditi oggetti di inestimabile valore: Excalibur, la leggendaria spada di re Artù, L’Arca dell’Alleanza e il Vaso di Pandora. Ma è su un altro oggetto che ricade l’attenzione della Confraternita del Serpente: quella stessa notte in cui Flynn viene assunto viene rubato il pezzo della Lancia del Destino, gelosamente custodita nella biblioteca. Con essa si ha il potere della vita e della morte, insomma, le sorti del mondo intero: per questo è così importante proteggere gli altri due frammenti di Lancia e recuperare quello rubato. E questo arduo compito spetterà al nuovo bibliotecario. Ma.. siamo sicuri che Flynn, che ha sempre vissuto nel mondo dei libri e del sapere senza mai avere esperienze extrascolastiche, riesca a portare a termine la sua missione impossibile?

Commento

Ho trovato questo film molto carino e divertente. Non ho guardato molti film di questo genere anche se mi piacciono: avventura, azione, misteri ed enigmi da rislvere e con qualche scena divertente che non guasta mai. 
Mi sono subito innamorata del protagonista, mi piace un sacco! Ha un volto adattissimo al ruolo che interpreta. Gli effetti speciali non sono un granchè, pur essendo il film del 2004 -eravamo davvero così indietro con la tecnologia? O forse questo film l’hanno fatto un po’ così?-, ma di solito passo sopra a queste cose, forse perchè non sono un’esperta nel campo dei film.
Di questa serie hanno fatto altri due film, che non ho visto. Sinceramente non so se ho voglia di vederli perchè Flynn cambia assistente e avendo visto i trailer.. diciamo che non voglio rovinarmi il ricordo del primo.
Direi che vi consiglio anche questo film!
Buona visione! ^^


Voto: ****

Yvaine

I Wish… #3

E anche questa domenica il blog vi fa compagnia con la rubrica settimanale dedicata ai libri e ai manga nella mia wishlist!
Vediamo quali saranno i tre libri e il manga che vi suggerirò questa settimana!

Titolo: Il figlio del cimitero
Autore: Neil Gaiman
Pagine: 344
Editore: Mondadori
Prezzo: 17,00 €

Trama

Ogni mattino Bod fa colazione con le buone cose che prepara la signora Owens. Poi va a scuola e ascolta le lezioni del maestro Silas. E il pomeriggio passa il tempo con Liza, sua compagna di giochi. Bod sarebbe un bambino normale. Se non fosse che Liza è una strega sepolta in un terreno sconsacrato. Silas è un fantasma. E la signora Owens è morta duecento anni fa. Bod era ancora in fasce quando è scampato all’omicidio della sua famiglia gattonando fino al cimitero sulla collina, dove i morti l’hanno accolto e adottato per proteggerlo dai suoi assassini. Da allora è Nobody, il bambino che vive tra le tombe, e grazie a un dono della Morte sa comunicare con i defunti. Dietro le porte del cimitero nessuno può fargli del male. Ma Bod è un vivo, e forte è il richiamo del mondo oltre il cancello. Un mondo in cui conoscerà l’amicizia dei suoi simili, ma anche l’impazienza di un coltello che lo aspetta da undici lunghissimi anni..

Titolo: Il Castello Errante di Howl
Autore: Diana Wynne Jones
Pagine: 245
Editore: Kappa Edizioni
Prezzo: 15,00 €

Trama

La giovane Sophie vive a Market Chipping, nel lontano e bizzarro paese di Ingary, un posto dove può succedere di tutto, specialmente quando la Strega delle Terre Desolate perde la pazienza. Sophie sogna di vivere una grande avventura, ma da quando le sorelle se ne sono andate di casa e lei è rimasta sola a lavorare nel negozio di cappelli del padre, le sue giornate trascorrono ancor più tranquille e monotone. Finché un giorno la perfida strega, per niente soddisfatta dei cappelli che Sophie le propone, trasforma la ragazza in una vecchia. Allora anche Sophie è costretta a partire, e ad affrontare un viaggio che la porterà a stipulare un patto col Mago Howl, a entrare nel suo castello sempre in movimento, a domare un demone, e infine a opporsi alla perfida Strega. Insomma, Sophie, nel tentativo di ritrovare la sua giovinezza, dovrà affrontare suo malgrado molte più avventure di quante ne avesse mai sognate! Questo romanzo ha ispirato al maestro del cinema d’animazione Hayao Miyazaki il film omonimo.

p.s.: A proposito! Guardatelo il film, è davvero carino! Vi metto il trailer qua sotto ^^

Titolo: On Writing- Autobiografia di un mestiere
Autore: Stephen King
Pagine:  320
Editore: Sperling&Kupfer
Prezzo: 16,99 €

Trama

Più che un manuale tecnico per aspiranti scrittori, questo libro è un’autobiografia del mestiere, in cui la storia personale e professionale di King si fondono totalmente. Il capitolo d’apertura, “Curriculum vitae” ripercorre gli anni della formazione attraverso i momenti di crescita fino al grande successo di “Carrie”. “La cassetta degli attrezzi” è invece una disincantata elencazione dei ferri del mestiere. “Sullo scrivere” illustra le fasi del racconto creativo fino all’approdo editoriale; infine “Sul vivere” racconta come l’autore abbia visto la morte da vicino dopo lo spaventoso incidente in cui è stato coinvolto e come, grazie alla scrittura, sia tornato alla vita.